MUSICA ed ARTE per l'inclusività nella sede di Jesi

Qualche prof è uscito commosso, qualche studente pure, ma non lo voleva far vedere…

E’ stato davvero un bel momento quello che  hanno vissuto gli studenti del primo biennio della sede di Jesi Sabato 11 Gennaio.  La scuola ha aderito all’invito dell’amministrazione comunale di accogliere il Coro Multietnico “La quinta aumentata”  di Roma che da anni crea spettacoli  per promuovere lo spirito di accoglienza e di inclusività  attraverso la musica che, in quanto arte, oltrepassa ogni barriere. Il gruppo era composta da voci, flauto, violino e chitarra ed ha rappresentato canzoni tradizionali di vari popoli del mondo, sottolineando il valore universale della musica. All’incontro erano presenti Simona Cardinali promotrice del progetto Chromesis  sempre incentrato sul tema della multiculturalità, David Uncini rappresentante della Junior Band della Banda Cittadina che ci ha voluti come partner in questa iniziativa.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.